Polizze sul web: le scelgono sempre più italiani

Torna a News

Polizze sul web: le scelgono sempre più italiani

I consumatori italiani fanno riferimento sempre più spesso al web per acquistare le loro polizze assicurative: è questo il dato che è emerso in modo nitido dalla ricerca condotta da Osservatorio Ania in collaborazione con l’istituto di ricerche demoscopiche GFK e con l’Università Bocconi, e relativa alla Customer Satisfaction nel mondo delle assicurazioni.

I dati emersi evidenziano che nel corso del 2014 ben 1 cittadino italiano su 3 ha reperito online delle informazioni relative alle compagnie assicurative che ha valutato, mentre ben il 43% degli intervistati ha dichiarato di aver posto in essere dei contratti con compagnie assicurative che offrono il loro servizio per via telematica; un dato in forte crescita, quest’ultimo, rispetto all’anno precedente, quando tale percentuale ammontava esattamente al 37%.

Il 42% degli intervistati ha inoltre dichiarato di “affiancare” il web e l’assistenza telefonica al tradizionale rapporto con l’agente assicurativo; è tuttavia ancora molto rilevante il contatto diretto con un consulente, soprattutto per quanto riguarda polizze differenti rispetto alla classica RC Auto, dal momento che ben il 70% dei consumatori intervistati ha affermato di recarsi personalmente in agenzia.

Per quanto riguarda Internet, infatti, le polizze maggiormente acquistate sono proprio le RC Auto, le quali corrispondono ben al 98% del totale; ben il 27% del campione considerato, inoltre, ha affermato di aver cambiato compagnia assicurativa, soprattutto per quanto riguarda le polizze RC Auto.

La percezione di poter cambiare compagnia assicurativa con massima semplicità è probabilmente una delle ragioni principali per cui sempre più consumatori scelgono il web per stipulare le loro polizze.

Unitamente a ciò, ovviamente, ha un peso cruciale il fatto che le compagnie che operano per via telematica o telefonica siano in genere in grado di proporre dei prezzi molto competitivi, avendo dei costi di gestione molto più bassi.

Insomma, anche se l’interazione diretta con il consulente continua ad essere importante, web e assicurazioni costituiscono un binomio sempre più stretto, il quale non può che crescere in modo ulteriore in futuro.

Condividi questo post

Torna a News