Press & News

Parlano di noi & Aggiornamenti

Crif: continua a crescere la domanda di mutui

La domanda di mutui da parte dei cittadini italiani continua a crescere in modo notevole: è questo il dato che è emerso analizzando i dati elaborati da Crif, società specializzata in informazioni creditizie.

Effettuando un confronto con appena due anni fa il trend positivo è davvero notevole: rispetto al 2013, infatti, il numero di mutui per la casa si è incrementato del 42,4%, confrontando i mesi di novembre.

Il dato risulta ancor più netto se si raffrontano i primi 11 mesi del 2015 rispetto al medesimo periodo del 2013: in tale prospettiva, infatti, la crescita è risultata del 55,1%.

Secondo Crif, questo trend positivo che sta riguardando il mondo dei mutui è assolutamente destinato a crescere, grazie ad un ritrovato clima di fiducia ed al fatto che i prezzi degli immobili siano su livelli davvero molto interessanti.

La crescita rispetto agli scorsi anni, come visto, è notevole, mentre se si raffronta l’odierno trend con quello del florido triennio che intercorse tra il 2009 ed il 2011, il segno risulta negativo.

Rispetto ai primi 11 mesi del 2011, infatti, nei primi 11 mesi del 2015 la domanda di mutui è risultata pari a -2,7%, e il confronto è ancor più netto con il medesimo periodo del 2010 e del 2009, rispettivamente con -19,9% e -19,4%.

I dati sono incoraggianti, dunque, ma c’è anche da sottolineare che l’importo medio degli mutui sta diminuendo: nel mese di novembre, infatti, l’importo medio richiesto dai cittadini alle banche erogatrici di mutui è risultato pari a 121.050 euro, mentre per quanto riguarda i primi 11 mesi del 2015, tale somma è risultata di 122.167 euro.

Il trend risulta in ribasso rispetto allo scorso anno, esattamente del -1,7%, mentre confrontandolo con il 2008 il calo risulta pari a ben -11,5%, e questa contrazione può essere messa in relazione sia al fatto che i prezzi degli immobili stanno calando, come detto in precedenza, sia ad un atteggiamento maggiormente prudente da parte dei cittadini, i quali evitano di richiedere mutui per acquistare immobili molto costosi.

 

Posted in: Settore Immobiliare

Leave a Comment (0) ↓