Arriva l’Archivio Integrato Antifrode: di che si tratta?

Torna a News

Arriva l’Archivio Integrato Antifrode: di che si tratta?

L’IVASS, Istituto per la Vigilanza sulle Assicurazioni, ha oggi a disposizione un nuovo strumento per contrastare in modo efficace qualsiasi tentativo di frode, ovvero l’Archivio Integrato Antifrode.

L’Archivio Integrato Antifrode funziona in questo modo: quando una compagnia assicurativa inserisce all’interno del database i dati relativi a un sinistro, il sistema attribuisce automaticamente all’incidente in questione un punteggio, il quale identifica il rischio che l’episodio possa celare una truffa.

Nel caso in cui il punteggio in questione dovesse rivelarsi molto alto, ovviamente, la stessa compagnia d’assicurazione può segnalare l’episodio a IVASS.

Attualmente questo interessante progetto è solo al suo avvio: in un futuro prossimo, indicativamente dai primi mesi del 2017, si prevede che l’Archivio Integrato Antifrode riuscirà a intrecciare i dati in questione con altri dati molto importanti quali gli attestati di rischio e la lista ufficiale dei veicoli rubati.

Questo nuovo strumento, dunque, si rivela assai interessante, e l’obiettivo di IVASS è quello di renderlo sempre più preciso e più ricco di informazioni per contrastare qualsiasi tentativo di frode.

Condividi questo post

Torna a News