La termografia edile: che cos’è?

Torna a News

La termografia edile: che cos’è?

La termografia edile è un servizio che può tornare davvero molto utile a chi possiede un immobile, al fine di renderlo più efficiente dal punto di vista energetico.

L’efficienza di un immobile, si sa, è un aspetto fondamentale, il quale influisce in modo importante anche sul suo valore di mercato, e affinchè un immobile possa rivelarsi d’avanguardia da questo punto di vista è importantissimo che riesca a conservare in modo ottimale le temperature interne, minimizzandone la dispersione.

Ogni edificio, da questo punto di vista, differisce dagli altri, e la capacità di un immobile di preservare le sue temperature interne può dipendere da molteplici fattori, ovvero ad esempio dallo spessore dei muri, dalla qualità dei vetri, dalla tipologia di infissi installati.

La termografia edile è un servizio innovativo il quale consente di scoprire in quali parti un immobile è interessato da maggior dispersione, sia per quel che riguarda il calore durante i mesi più freddi che l’aria fresca nei mesi estivi.

Attraverso la termografia, insomma, è possibile rispondere alla domanda: “dove si può intervenire per migliorare l’isolamento termico di un edificio?”, e tramite l’utilizzo di appositi dispositivi ad infrarosso è possibile effettuare una vera e propria “diagnosi“, scoprendo quali sono i punti dell’immobile in cui la dispersione termica è maggiore.

Insomma, usufruire di un servizio di termografia edile può essere davvero molto utile se si intende ottimizzare l’efficienza energetica di un edificio, e in questo modo sarà certamente possibile eseguire degli interventi mirati che sapranno certamente assicurare, nel medio e lungo periodo, un importante risparmio economico.

Condividi questo post

Torna a News