Press & News

Parlano di noi & Aggiornamenti

Legge di Stabilità: ritorna il pagamento in contanti dei canoni di affitto

La recente Legge di Stabilità ha previsto che per l’effettuazione dei pagamenti relativi ad affitti di immobili non sarà più obbligatorio optare per soluzioni tracciabili, ovvero bonifici o assegni, dunque si potrà utilizzare nuovamente il contante.

La necessità di pagare i canoni di affitto in modo tracciabile, dunque, ha avuto una “storia” molto breve, dal momento che questa norma è di fatto stata attiva, complessivamente, davvero per poco tempo.

Parallelamente a questo aspetto che riguarda nello specifico gli affitti, la Legge di Stabilità ha inoltre innalzato il limite massimo di utilizzo del contante, fissandolo a 3.000 euro piuttosto che a 1.000; anche i canoni d’affitto più alti, quindi, potranno essere effettuati senza alcun problema in contanti, a condizione che non superino tale soglia.

Dal punto di vista pratico, per i proprietari immobiliari questa nuova norma non assume particolare rilievo; non essere obbligati a ricevere il canone d’affitto tramite modalità tracciabili può essere, effettivamente, un aspetto positivo, ma ovviamente non fornisce maggiori garanzie circa il fatto che l’affittuario sia maggiormente puntuale nei suoi pagamenti.

Da questo punto di vista, il consiglio sempre valido è quello di tutelarsi tramite un’apposita polizza, la quale consenta al proprietario dell’immobile di garantirsi comunque i suoi introiti anche in caso di inquilino moroso.

C’è chi ha sottolineato in modo negativo l’incremento dell’uso del contante previsto da questa legge, sostenendo che potrebbe favorire l’evasione fiscale o il riciclaggio; è difficile sbilanciarsi se ed a che punto questa ipotesi possa essere veritiera, ciò che è certo è che grazie alla Legge di Stabilità affittante ed affittuario potranno accordarsi liberamente circa le modalità di pagamento del canone di affitto, scegliendo i contanti o transazioni tracciabili come assegni e bonifici.

 

 

Posted in: Affitto Casa

Leave a Comment (0) ↓